Esame del liquido seminale (WHO 2010)

 

L’esame standard del liquido seminale è considerato il test di base per la diagnostica andrologica.

Lo studio di questo fluido complesso è stato disciplinato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (WHO) che attraverso la promulgazione periodica delle linee guida indica modalità di esecuzione standard e valori di riferimento; l’ultima revisione risale al 2010.

Questo esame consente di ispezionare la funzionalità di tutto il tratto genitale maschile dal testicolo all’ultima delle ghiandole annesse, e consente di dare risposte sia sul potenziale della fertilità del soggetto sottoposto ad indagine, sia sullo stato di salute dell’apparato genitale maschile.

Spesso a corredo di questo esame vengono richiesti test accessori a sfondo microbiologico o funzionale che servono a chiarire eventuali anomalie per completare nel più breve tempo possibile, in collaborazione con lo specialista, la diagnosi sulle condizioni andrologiche in cui versa il paziente.